s

Blog

I piatti dell’estate ibizenca: Bullit de Peix e Ensalada Payesa

Di proposte culinarie ce ne sono tante sull’isola, così le primizie di frutta e verdura che in questo periodo dell’anno maturano baciate dal sole, come i fichi, di cui esistono la varietà verde e nera, e le mandorle, da cogliere a fine stagione. Què Passa? vi racconta due piatti tradizionali, uno caldissimo, che vi assicuriamo, merita di essere gustato anche con le alte temperature, e uno fresco e veloce, ideale da preparare anche in casa. Se d’inverno le proposte culinarie  dell’isola si orientano su un menù di carne, con le eccellenze del territorio come la sobrassada e la botifarra, gustosi insaccati derivati dalla carne del maiale, d’estate la portata regina arriva dal mare: il pescato del giorno. La tradizione marinara dell’isola si perde nella notte dei tempi, così la saggia abitudine degli ibizenchi di non sfidare mai il Mediterraneo d’inverno. La pesca è una questione di responsabilità e attenzione, lo sa bene Peix Nostrum, l’associazione di pescatori professionisti dell’Isola di Ibiza fondata nel 2008, un marchio registrato con cui si identificano tutti i prodotti pescati e commercializzati dalla flotta artigianale delle due Corporazioni di pescatori dell’isola, quelle di Eivissa e Sant Antoni. Nell’era del consumo pronto e facile esiste ancora un mercato di qualità che punta alla freschezza e alla bontà del prodotto senza scendere a compromessi, un’etica professionale che mira ad incentivare l’economia locale, assicurare un’attività svolta in sicurezza e un prodotto sostenibile e tracciabile. “Dalla rete, al piatto” si potrebbe dire, con un marchio che assicura il consumo di prodotti di ottima qualità, pescati in modo artigianale, selettivo e rispettoso dell’ambiente, manipolati, refrigerati e protetti correttamente, con la massima igiene. L’etichetta dell’associazione è il segno distintivo, ed è possibile trovarla in tutti i banchi frigo dell’isola. Se il pescato del giorno è una certezza, lo è anche una ricetta che è rimasta la stessa nei secoli, il Bullit de Peix, uno dei piatti più noti dell’isola, immancabile nei mesi estivi nonostante si tratti di uno stufato di pesce, cotto in brodo con pomodoro, aglio e un pizzico di zafferano che gli conferisce un colore tipicamente dorato. Durante la preparazione, il pesce viene tagliato in pezzi grossolani senza buttare la testa, la coda e le pinne, quasi a ricordare il famoso detto: “Del maiale non si butta via nulla”, una saggia verità che ad Ibiza include anche il pesce, memoria di una vita di sussistenza, morigerata e parsimoniosa. Per provare questo squisito piatto vi consigliamo il ristorante Sa Caleta, situato nell’omonima Cala incorniciata da un incantevole anfiteatro di arenaria color ocra che si tuffa nel mare smeraldino. Prenotate un posto in prima fila davanti a questa meraviglia per un’esperienza indimenticabile.

Un altro piatto immancabile della tradizione ibizenca nel periodo estivo è l’Ensalada Payesa Eivissenc, l’insalata contadina alla ibizenca, una proposta che porta un po’ di freschezza e gioia, per il palato e per gli occhi. Un mix di patate, pomodori, cipolla, tonno al naturale, olive e un pizzico di pepe verde sono gli ingredienti di questo piatto semplicissimo, nato nell’isola di Formentera, tanto che la ricetta originale prevederebbe il tipico pesce secco al posto del tonno. Il bello di questa insalata colorata, fresca ed invitante è proprio quello di poter variare gli ingredienti ed aggiungerne a piacimento, senza mai dimenticare un filo di olio d’oliva di Ibiza, chiamato “l’oro liquido”, un prodotto d’eccellenza derivato dalla spremitura delle pregiate varietà arbequina, empeltre e picual, sempre più vicino a ottenere, per merito, l’Indicazione Geografica Protetta. “Ad maiora” e buon appetito!

Preparazione dell’Ensalada Payesa Eivissenca:

  • 6 patate
  • 3 pomodori
  • Mezza cipolla
  • 3 tonni in scatola al naturale
  • 50 g di olive nere
  • 0,5 g di pepe verde
  • Olio extravergine di oliva d’Eivissa
  • Sale

Gustatela con Can Maymó Blanco, vino bianco ottenuto da uve Malvasia e Moscatel provenienti dai vigneti Can Maymó situati a Sant Mateu e Santa Agnès, sull’isola di Ibiza, raccolte al momento giusto della maturazione.

Le caratteristiche sono inconfondibili: colore giallo chiaro, che ne evidenzia la luminosità e la brillantezza. Molto aromatico e fruttato, con sottili note di frutta (ananas, agrumi, pera). Al palato è piacevole, morbido e fruttato, si abbina perfettamente con pesce e frutti di mare.

Seguici su